Luceplan

Passione per il progetto e coraggio imprenditoriale

Luceplan nasce nel 1978 dall’idea di tre architetti, Riccardo Sarfatti, Paolo Rizzatto e Sandra Severi, con l’obiettivo di consolidare l’esperienza maturata negli anni di collaborazione con Gino Sarfatti, fondatore di Arteluce, sperimentatore e grande innovatore del settore dell’illuminazione. Queste le nobili origini, ma la storia che vogliamo raccontare non segue l’elenco cronologico degli eventi che hanno segnato la crescita di un’azienda, quanto ‘mette in luce’ le costanti di una evoluzione continua. Una storia denotata sin dagli inizi da precise invarianti – sperimentazione, ricerca, qualità –, da una filosofia, fare “cose belle per i più”, e da un atteggiamento, la discrezione, mai abbandonati nello scorrere degli anni.

È da tale imprimatur che nascono uno dopo l’altro apparecchi luminosi capaci di non provocare effimeri stupori ma di essere il naturale sbocco di continue spinte innovative mirate all’essenza di ogni progetto, alla cura del dettaglio, al costante miglioramento. Frutti di una coerente sperimentazione che implica a sua volta una attenta ricerca tecnologica. Passione per il progetto e coraggio imprenditoriale: impegno che Luceplan conduce sia con importanti investimenti nella produzione – nel 2006 è nato il marchio Elementi di Luceplan, nuova linea di illuminazione tecnico-architetturale e contract – sia con la commercializzazione, attraverso l’apertura di nuove filiali internazionali (Copenhagen si affianca a New York, Parigi e Berlino) e di nuovi negozi monomarca.

Hope Luceplan

Hope Luceplan Hope Luceplan Hope Luceplan Hope Luceplan Hope Luceplan
Designer Francisco Gomez e PazPaolo Rizzatto
  Lussureggiante e scenografica come i grandi lampadari in cristallo, contemporanea e high tech per i materiali utilizzati e per il complesso studio degli effetti luminosi. La sospensione Hope, novità assoluta per Luceplan, interpreta con tecnologie d’avanguardia il tema della tradizione. Il nome evoca quello del famoso diamante blu di insolita bellezza, ma le sfaccettature brillanti qui sono ottenute utilizzando con maestria una serie di sottili lenti Fresnel in materiale plastico. Senza vincoli di ingombro, spessore e peso, questi schermi leggerissimi proteggono dalla luce e nello stesso tempo la moltiplicano infinite volte, per un effetto sfavillante e festoso. Il risultato è sorprendente, anche quando l’apparecchio è spento. Leggerissima, scomponibile e riducibile a dimensioni minime, semplice da montare, Hope è predisposta per ogni tipo di fonte luminosa. Disponibile in tre dimensioni, è anche in versione applique.


Richiesta Info e Prezzo

Tel (+39) 031 480 476

Per ulteriori informazioni:
info@gerosadesign.com

Compendium Luceplan

Compendium Luceplan Compendium Luceplan Compendium Luceplan Compendium Luceplan Compendium Luceplan
Designer Daniel Rybakken
La famiglia di lampade Compendium, declinate nelle versioni da terra e a sospensione, si caratterizza per il suggestivo impatto grafico-scultoreo della loro slanciata silhouette e riassume i tratti distintivi della ricerca poetica e funzionale svolta sul tema della luce dal designer norvegese Daniel Rybakken.
Il corpo snello della lampada si sviluppa mediante dei segmenti a sezione cilindrica alle estremità che cedono poi il posto ad un lungo profilo in estruso di alluminio a sezione alettata in cui sono posizionati i circuiti LED, consentendo in tal modo di schermare l’emissione luminosa generata dalle sorgenti ad alta efficienza.
L’alettatura del profilo evoca, nelle intenzioni del progettista, quella del «compendium» o paraluce, impiegato negli apparecchi reflex di grande formato per proteggere l’obiettivo da luci indesiderate.
Le lampade della famiglia Compendium sono disponibili nelle finiture nero, ottone e alluminio.


Richiesta Info e Prezzo

Tel (+39) 031 480 476

Per ulteriori informazioni:
info@gerosadesign.com

Blow Luceplan

Blow Luceplan Blow Luceplan Blow Luceplan
Designer Giardini, Ferdi.
Blow trasforma il tradizionale ventilatore a soffitto in un funzionale apparecchio di illuminazione bello ed elegante alla vista. La rotazione delle pale in metacrilato, colorate e trasparenti, non interferisce con l’emissione della luce bianca nell’ambiente.

Un sofisticato sistema elettronico permette di gestire a distanza sia la luce sia la ventilazione mediante un telecomando a raggi infrarossi. Leggero ed essenziale muove l’aria a velocità regolabile e bassissima rumorosità (solo 32 dB).


Richiesta Info e Prezzo

Tel (+39) 031 480 476

Per ulteriori informazioni:
info@gerosadesign.com

Petale Luceplan

Petale Luceplan Petale Luceplan Petale Luceplan
Designer Decq, Odile
Una lampada a sospensione dalla forma organica che cela dentro di sé la magia del silenzio: il corpo lampada, rivestito con un tessuto bianco, è costituito da un pannello fonoassorbente che consente di migliorare il comfort acustico all’interno dello spazio.
Disponibile in due dimensioni.


Richiesta Info e Prezzo

Tel (+39) 031 480 476

Per ulteriori informazioni:
info@gerosadesign.com

Lola Luceplan

Lola Luceplan Lola Luceplan Lola Luceplan Lola Luceplan Lola Luceplan
Designer Meda, Rizzato.
Definita a giusto titolo un “classico contemporaneo” del design italiano, la lampada Lola riveste un ruolo paradigmatico e anticipatore nella ricerca condotta sul tema della smaterializzazione nel mondo dell’illuminazione. L’impiego di materiali ultraleggeri, solidi e durevoli, la caratteristica bipartizione a forcella della parte terminale, il riflettore orientabile ne fanno un apparecchio luminoso d’insuperabile attualità.
La leggerezza della forma e dei materiali consente di muovere la lampada con grande libertà e maneggevolezza. La luce alogena, intensa e funzionale, è regolata in altezza dallo stelo telescopico. Il riflettore orientabile consente un’illuminazione a luce diffusa o diretta. 


Richiesta Info e Prezzo

Tel (+39) 031 480 476

Per ulteriori informazioni:
info@gerosadesign.com

Stochastic Luceplan

Stochastic Luceplan Stochastic Luceplan Stochastic Luceplan
Designer Daniel Rybakken
“I tradizionali lampadari sono solitamente disegnati secondo una rigida ripetizione simmetrica di uno stesso pezzo, come per esempio un pendaglio di cristallo. Anche con Stochastic lo stesso oggetto è ripetuto più volte, ma in maniera apparentemente casuale, originando così una speciale complessità. La sorgente luminosa LED è collocata al centro della nuvola creando un contrasto con le leggerissime sfere di vetro. Nascondendo la sorgente luminosa, la luce stessa, riflessa e rifratta, diventa protagonista della composizione. Come nell’installazione Layers (Parigi – 2012) i singoli oggetti diventano una cosa unica grazie al complesso gioco di luci che ha origine al centro dell’installazione”. Daniel Rybakken
Lampada a sospensione dal carattere suggestivo che, grazie allo smaterializzarsi degli elementi di supporto e alla sua scomposizione volumetrica conferisce al prodotto una natura scenografica e poetica: non solo funzionalità, ma anche ricercatezza estetica e decorativa.
Composta da sfere di vetro a diverse altezze, la lampada consente infinite combinazioni, in una sorta di libertà controllata: ogni sfera è infatti collegata a delle astine in acciaio contraddistinte da lunghezze differenti, che vanno poi agganciate al plafone a soffitto, secondo la propria creatività, dando vita ad un grappolo di luce ogni volta diverso. Di qui il nome Stochastic, che indica appunto un processo casuale, aleatorio, proprio in riferimento alle diverse possibilità di combinare le sfere in maniera apparentemente inattesa che consente di ottenere ogni volta una lampada diversa, un prodotto unico. Un gioco fantasioso la cui fonte luminosa, un doppio modulo LED ad alta efficienza, è racchiusa all?’interno delle sfere, generando una luce indiretta calda e soffusa, che si dirige sia verso l’alto che verso il basso. 


Richiesta Info e Prezzo

Tel (+39) 031 480 476

Per ulteriori informazioni:
info@gerosadesign.com

Per maggiori informazioni sulle nostre proposte contattateci:
           (+39) 031 480 476